Fisica e filosofia nel serial televisivo LOST

domenica 15 febbraio 2009

Let's get started

L'approccio che cerchiamo di tenere su questa lavagna è il più possibile fattuale, cercando di evitare voli pindarici e teorizzazioni spinte, che portano un po' dove l'estensore vuole, e che tendono a discostarsi progressivamente - e illegittimamente - dalla materia narrativa. Cercando però di capire cosa stia succedendo sull'isola e fuori, nel 2004/05 e nel 2007/08, è inevitabile aggiungere qualche tassello arbitrario al puzzle, soprattutto dopo una puntata - come This place is death - dove la situazione si fa quantomai fumosa
Il dubbio precipuo riguarda l'atteggiamento enigmatico di Eloise Hawking alla fine della puntata, allorché pare piuttosto soddisfatta del magro bottino di Ben, che ha portato solo una minoranza degli O6 al punto di raccolta, quando solo pochi giorni prima dava per tassativa la necessità di averli tutti a rapporto entro 70 ore. E non credo si tratti del solo fatto di aver ottenuto senza colpo ferire anche Desmond.
Orbene, questa event window, che la Hawking individua col suo fido Apple 3 alla fine di The Lie, parrebbe essere una finestra temporale in cui l'Isola torna accessibile con mezzi convenzionali (se tali possono essere chiamati quelli che usano Alpert e compagnia per spostarsi tra on e off-island). Perché l'Isola torna accessibile? Perché - è questa l'ipotesi che formuliamo senza fatti a supporto - il giro di ruota di Ben l'ha spostata nel futuro.
Durante il filmato di orientamento della Orchid - che Locke guarda mentre Ben accatasta oggetti di metallo nella cella - prima che la cassetta si riavvolga, il dott. Halliwax descrive un esperimento di spostamento di conigli avanti nel tempo, di pochi millisecondi: dice, appena prima del rewind, che il coniglio sembrerà sparire, per poi... Ecco, l`isola potrebbe essere stata spostata - non nello spazio tridimensionale - ma solo nella coordinata temporale di qualche anno in avanti. Ad un osservatore esterno, alla fine del 2004, scomparirà, perché lui segue la sua retta (nello spazio quadridimensionale) parallela all`asse del tempo, mentre l`Isola ha una discontinuità, e riappare - sempre lì - qualche anno dopo, magari all'inizio del 2008. Tra la scomparsa e la riapparizione, l`osservatore off-island non vede l`Isola, perché è sempre lì, ma più avanti nel tempo. Cosa succede a questo osservatore che pazientemente passa tre anni sul luogo dove prima c'era l'Isola? L`Isola gli riapparirà, e quelli sull`isola staranno facendo esattamente le cose che facevano al momento del giro di ruota. Questo significa che l`Isola perde tempo rispetto al fuori, perché per lei è ancora il giorno 100 post-crash, 30/12/04, mentre per il mondo esterno è passato qualche anno.
Ora, perché parliamo di finestra di eventi? Perché - nuova ipotesi di lavoro - per poter tornare sulla terraferma, Locke - dopo averla fermata, arrestando gli skip - gira di nuovo la ruota, come Ben, e dà di nuovo il via ai salti. Eloise Hawking deve essere consapevole di questo, cioè sa quanto tempo passa tra la riapparizione e la nuova sparizione dell'Isola, quanto dura questa event window di cui ha calcolato l'apertura 70 ore dopo The Lie.
Riassumendo, avremmo, sull'Isola:
- giro di ruota di Ben
- skip dei Losties
- arresto della ruota da parte di Locke
- stop agli skip dei Losties - apertura della event window
- giro di ruota di Locke - chiusura della event window
- ripresa degli skip dei Losties
Dal punto di vista off-island, tra i due giri di ruota passano qualcosa come tre anni, mentre sull'Isola passano solo pochi giorni: la cosa affascinante è che, in un certo senso, Locke è sia sull'Isola che fuori, perché vive quei pochi giorni skippando nella storia dell'Isola, ma dopo il suo giro di ruota passa quasi tre anni off-island a cercare di convincere i suoi compagni a tornare sull'isola sfruttando la finestra che lui stesso aprirà/ha aperto! Sta qui forse il senso del suo "dover morire": il suo sacrificio off-island è necessario per preservare l'unicità della timeline che sta scrivendo on-island.
Perché allora la Hawking è così serena, adesso? Perché pensa di potersela cavare in due viaggi, invece che con uno solo? Forse perché nel frattempo ha calcolato quando si riaprirà una nuova event window? Che sia quello il momento in cui i portoghesi percepiscono l'anomalia elettromagnetica di cui ci chiediamo l'origine fin dalla fine della seconda stagione? E' stato quello il primo vero flashforward a cui abbiamo assistito? Ne vedremo la ripresa alla fine di questa stagione, per una fearful symmetry come quella tra terza e quarta? Solo il tempo, che mai come in Lost è galantuomo, ce lo dirà.

8 commenti:

  1. Ciao, innanzitutto complimenti per il blog e per la pacatezza con cui affronti Lost (non è una cosa comune...).
    Ne approfitto per un paio di riflessioni su quanto hai scritto. Il ragionamento fatto sulla event window mi sembra solido e lineare, solo non capisco perchè sostieni che l'isola si sia spostata nel futuro... o meglio, è una spiegazione, ma non tiene conto degli skip (che senso avrebbero? sarebbero effetti collaterali dello spostamento, o forse i risultati dell'azione di ben, quando lo spostamento l'avrebbe dovuto fare locke?). Ammetterai che gli skip sono il risultato necessario di uno scollamento temporale, come una pallina su una roulette che prima gira in modo regolare e poi incontra un'ostacolo (la ruota incastrata in modo più o meno opportuno da ben) e quindi comincia a saltare quà e là, avanti e indietro... in questo senso l'isola scompare dal mondo reale perchè è come se avesse abbandonato il procedere lineare della quarta dimensione e si trovasse in una situazione in cui questa procede senza soluzione di continuità: l'isola quindi non condivide le stesse 4 coordinate del mondo "reale" (quello degli O6 per intenderci).
    Ciò è ancora compatibile col resto del tuo ragionamento: solo l'azione di locke, vista alla fine della scorsa puntata, blocca la pallina della roulette su una posizione fissa (che probabilmente non sarà quella originaria ma piuttosto il tempo della dharma), creando la finestra di eventi in cui è possibile di nuovo interagire con l'isola... dopo di ciò, è ipotizzabile un nuovo scollamento, oppure un salto "preciso" dell'isola dalla posizione dharma alla posizione "giorni nostri", cioè riallineata al resto del mondo da cui si è staccata...
    faccio notare che questa situazione è compatibile con tutti le interferenze elettromagnetiche e di spazio-tempo che l'isola aveva manifestato durante la serie 4 (i viaggi in elicottero, soprattutto...), probabile residuo dei problemi che un luogo tempo-labile si porta necessariamente dietro...

    SLM

    RispondiElimina
  2. Secondo me c'è da distinguere lo spostamento dell'isola dagli skip dei Losties, nel senso che il primo avviene rispetto al mondo esterno, mentre i secondi avvengono rispetto all'Isola. In altri termini, l'isola è stata spostata (dico nel futuro perché è la soluzione che crea meno paradossi ed è coerente con le osservazioni, ossia una sparizione più o meno lunga) rispetto al mondo degli O6, mentre i Losties saltellano in varie epoche dell'Isola, rispetto al luogo fisico e ai suoi abitanti che non saltano (il perché alcuni e non tutti è da capire).
    Ora, è anche da capire se l'arresto della ruota da parte di Locke blocchi solo gli skip o consenta anche la riapparizione dell'Isola. Io sostengo che faccia entrambe le cose, e che per tornare sulla terraferma Locke debba di nuovo girarla.

    RispondiElimina
  3. Cioè per tornare... sul deserto? In effetti ha senso ma la domanda a questo punto è: cosa fa locke per 70 ore fra i due spostamenti di ruota? lui sa che deve tornare, e quindi quando dopo il primo spostamento si trova ancora lì nella spelonca la prima cosa logica da fare è spostare la ruota ancora un poco... ti sembra?

    RispondiElimina
  4. Sì, può essere. Anzi, io lo farei ben prima di 70 ore, non avendo vie d'uscita! :D
    Comunque, nella mia testa, le 70 ore non sono la durata dell'apertura della event window, bensì il tempo che manca all'apertura dal momento in cui Ben incontra la Hawking in chiesa alla fine di The Lie. Poi credo che avremo una risposta a questi dubbi alla 5x07, intitolata The Life and Death of Jeremy Bentham...

    RispondiElimina
  5. Caro Faramir, finalmente trovo il tempo (la mia event window tra un pannolino e l'alro!) di commentare almeno uno dei tuoi, come sempre, bellissimi articoli!

    Tu ti chiedi perchè mai la Hawking appaia così serena e perchè mai possa pensare di cavarsela con due viaggi.
    Io credo che la tranquillità possa essere dettata dal fatto che il primo gruppo di "viaggiatori" avrà il compito, una volta sull'isola, di "determinare" una nuova event window.
    Ho questa impressione ... hanno un lavoro da fare o meglio Jack "ha un lavoro da fare" (come dice Christian nell'ultimo mobisode "So it begins".)
    Ma non sarà facile anzi sono propensa a credere che gli skip, comunque, continueranno.

    Ho però anche la sensazione che la Hawking, prossimamente, possa essere messa fuori gioco (possibile sua dipartita oppure impossibilitata ad eseguire i calcoli).
    Ed ecco perchè sarà di vitale importanza la stazione di ricerca "portoghese" (sì, vero primo FF al quale abbiamo assistito).
    Desmond, è un mio parere, non farà parte del primo gruppo di viaggiatori.
    E quando le cose si "metteranno male" toccherà a lui, con l'aiuto di Penny, ritrovare l'isola.
    Saranno loro (Des e Penny)a sovvenzionare la ricerca e i portoghesi, dalla loro stazione, tenteranno di localizzare l'isola mediante il rilevare anomalie elettromagnetiche (i vari skip).

    RispondiElimina
  6. Cerco di capire.
    D'accordo che John fissa il saltellamento della ruota e blocca gli skip dei Losties. D'accordo che gira la ruota e questo muove nuovamente l'isola e lo trasporta off-island (probabilmente qualcosa come pochi mesi in avanti rispetto al tempo isola , come successo a Ben). D'accordo anche (l'ipotesi) che l'isola scompaia perché si muove in avanti nel tempo.
    Ma allora avremmo due potenziali "riapparizioni" dell'isola: una legata al giro di Ben e una legata a quella di Locke (oppure quella di Ben è superata dal giro di Locke?).
    Seconda domanda: ammesso che l'isola riappaia dopo tre anni (di tempo off-island) dopo il giro di Locke, sono passati anche tre anni di tempo in-island o meno (naturalmente non considerando gli skip che complicano il tutto)?
    Terza domanda: Se Locke è fuori dall'isola, significa che ha girato la ruota e quindi non è più sull'isola. Quindi non ci dovrebbe essere sovrapposizione. Oppure vuoi intendere che adesso si sta tornando sull'isola a seguito dello spostamento di Ben ed il tempo trascorso sull'isola è solo di pochi giorni e quindi Locke "non ha ancora girato la ruota"?
    Infine: girare la ruota sposta l'isola in avanti di un tempo definito (t+X) o porta sempre allo stesso punto temporale off-island? Perché in questo caso, a mio vedere, il giro di Locke è avvenuto in un tempo precedente a quello di Ben (non c'è l'Orchidea, manca il freddo).
    Mi faccio troppe domande?

    RispondiElimina
  7. Se portasse sempre allo stesso punto temporale, Quando ben si è risvegliato in tunisia in mezzo al deserto avrebbe dovuto esserci anche locke lì con lui :D
    Credo che ti rispedisca da qualche parte random, anche se comincio a credere a Faramir, e cioè che Locke resta dov'è, nella spelonca, perchè deve rigirare la ruota (probabile che quelli della dharma in quel momento stiano scavando e appena sfonderanno il muro si troveranno davanti... locke!).
    Quanto alle altre domande, mi prendo la libertà di risponderti:
    1) in teoria il giro di locke servirebbe proprio a stabilizzare la situazione e quindi a rendere nuovamente l'isola "accessibile", quindi questa dovrebbe riapparire, o almeno così ho capito
    2) Io sono dell'idea che semplicemente non esiste più un tempo in-island perchè, mentre passano i 3 anni off-island, sull'isola c'è il balletto dei flash (infatti se noti notte e giorno si avvicendano senza un apparente ratio durante i flash)
    3) Credo che la sola esistenza di una puntata dedicata a "Jeremy Bentham" sia indice del fatto che, rispetto agli O6 + affini, Locke ha già girato la ruota, è in qualche modo arrivato off-island e lì si è riciclato come agente di viaggi verso l'isola... :D (tra l'altro con scarsi risultati...).

    RispondiElimina
  8. Allora, ammetto di essere stato poco chiaro, e sicuramente a proposito della permanenza contemporanea di Locke on e off-island.
    Io penso che:
    1) sì, io penso a due riapparizioni successive, fatto sul quale la Hawking punta per portare gli O6 in due viaggi a destinazione;
    2) è necessario parlare di tempo proprio degli skippers, che è diverso da quello dell'Isola: l'Isola è stata spostata nel futuro - rispetto ad essa i Losties saltano nel passato e nel futuro, ma per loro sono passati pochi giorni dal 30/12/04, data dell'Isola alla sua sparizione e dunque anche alla sua apparizione;
    3) è vero, non c'è sovrapposizione (è questo, credo, il senso del sacrificio di Locke): al momento della riapparizione dell'Isola Locke è vivo on island (sta saltellando) e morto off-island (è morto qualche mese prima), ma al momento del suo eventuale secondo giro di ruota scompare dall'Isola (dove è già arrivato cadavere da qualche giorno) e appare vivo in Tunisia. Se è così, gli autori sono dei geni;
    infine) chi gira la ruota viene spedito in qualche momento random nel tempo, ma forse non nello spazio (sempre Tunisia): gli orsi nel passato (ma forse nemmeno), Ben nel futuro (di pochi mesi), Locke nel futuro (di quanto lo vedremo).

    RispondiElimina

Lettori fissi