Fisica e filosofia nel serial televisivo LOST

mercoledì 7 aprile 2010

The meaning of life is She

I nostri autori preferiti avranno mai sentito cantare Mina?

"... Arrivi tu, la mente torna, il cuore mio quasi si ferma e intorno a me lo spazio immenso che persino io non ho più senso. Arrivi tu, il mondo è acceso ... "

E' "l'amor che move" tutta la puntata.
L' Amore, quello con la A maiuscola, è la chiave che apre la porta del ricordo, la ruota che aziona il meccanismo del riconoscimento, il faro che guida la nave durante la tempesta della memoria.
E' l'Amore a far aprire l'occhio. Aprire quell'occhio significa prendere coscienza.

E c'è Lei. Lei, l'amore troppo atteso che torna come un'ombra dal passato.
The meaning of life is She.
Per Charlie, per Daniel, per Desmond.
Quando c'è Lei il mondo è acceso, è luce, è bianco. Quando Lei non c'è il mondo è spento, è buio, è nero.

E poi c'è l'altra Lei. CoLei che tutto vede, tutto sa e tutto sembrerebbe dominare. Cui prodest?
L'altra Lei, la portavoce del "course correcting".
La presa di coscienza di Desmond è l'inizio di un "course correcting"?

Non ci son più, per Desmond, esitazioni ... c'è un mondo che ormai lo aspetta ...



P.S. PopCorn ... il tuo commento, al precedente post, è servito da fonte d'ispirazione! grazie!

2 commenti:

  1. Lavando i piatti (compito assai prosaico), mi è venuta in mente una possibile chiave di lettura della sideways timeline.
    La sensazione di *banalità* della sideways timeline potrebbe essere voluta: è un mondo spento, come lo sguardo di Sayid, un mondo senza pathos. Pathos, passione, sofferenza: vita. Se la nemesi di Jacob riuscisse ad abbandonare l'Isola, avremmo un mondo devitalizzato. Se il tappo tenesse, invece, avremmo il mondo che conosciamo: con amori sofferti, con sfighe e contrasti, ma vivo, luminoso. Two players, two sides: one is light, one is dark. Non bene e male, ma vita e morte. Non già bianco contro nero, ma bianco e nero contro grigio. Passione contro assenza di pathos. Quella di Charlie, Daniel e finalmente Desmond - nella sideways timeline - è nostalgia di un mondo in cui si può morire per amore, rispetto a un mondo in cui si è dei morti che camminano. Come l'uomo in nero.
    Scusate l'aulicità.
    F.

    RispondiElimina
  2. "See you in another life, brother" si è rivelato un indizio/spoiler presente fin dalla seconda stagione..

    RispondiElimina

Lettori fissi