Fisica e filosofia nel serial televisivo LOST

lunedì 22 marzo 2010

Il punto delle situazioni

Il meccanismo narrativo introdotto in questa sesta stagione di Lost è l'ultima incarnazione dello svolgimento su due piani temporali, che fin dal pilot ha caratterizzato l'intreccio della serie. Nel caso dei flash-sideways, però - rispetto ai flashback e ai flashforward - questo doppio binario narrativo acquisisce un senso vieppiù letterale, in quanto assistiamo agli eventi di due linee temporali diverse e coesistenti, che per comodità chiameremo original timeline (quella che abbiamo imparato a conoscere nelle prime cinque stagioni) e sideways timeline (quella in cui il volo Oceanic 815 non si schianta sull'Isola, e che stiamo imparando a conoscere in quest'ultimo scorcio di serie). Innanzitutto, va detto che questo concentrarsi su una sola possibile timeline parallela esclude la volontà, da parte degli sceneggiatori, di esplorare il multiverso propriamente detto, in quanto i possibili universi che - in un'interpretazione estrema ma affascinante della fisica quantistica - si generano in ogni istante per ogni stato di ogni particella sono un infinito di grado elevato e dunque assai poco allettanti narrativamente. Perché, allora, proprio questo universo parallelo? Perché così simile eppure così diverso da quello che conoscevamo già?
Cerchiamo di capire, innanzitutto, quale potrebbe essere il punto di divergenza delle due timeline. Quello che gli sceneggiatori ci danno ad intendere in LA X, proponendo per due volte la stessa scena - quella finale di The Incident - in cui Juliet percuote il nucleo della bomba jughead, è che quello sia il momento della biforcazione: in una realtà la bomba esplode (it worked!) e origina la sideways timeline, nell'altra la bomba non esplode e procede l'original timeline:




















Come è evidente dal grafico qui sopra, il passato comune ad entrambe le timeline contiene l'intervento dei Losties nel 1977, Losties che vi sono arrivati dal futuro di una sola delle due linee temporali: questo, sebbene appaia un paradosso, non dà luogo a problemi logici, perché il criterio del whatever happened happened (secondo cui è il futuro a generare il passato, senza possibilità di modificarlo) non cessa di valere in presenza di una moltiplicazione delle timeline.
Alcuni dubbi, rispetto a questo modello - a cui, ripetiamo, gli autori sembrano dare validità con la scelta del doppio incipit della 6x01 - nascono allorché si vedono Ethan e soprattutto Ben operare nella sideways timeline: al momento dell'esplosione di jughead l'uno è ancora in fasce, da poco partorito da Amy con l'aiuto di Juliet, l'altro - se anche ha fatto ritorno dalla cura degli Altri - è convalescente dopo lo sparo di Sayid. Quindi, se l'uno (Ethan) è plausibile che sia stato evacuato con donne e bambini poco prima dell'incidente (come raccomandato da Pierre Chang, che evidentemente ha messo in salvo anche la propria famiglia, visto che Miles lavora a LAPD con Sawyer nel 2004), per l'altro (Ben) la fuga in extremis poco si concilia con l'immagine serena di un ritorno scelto - e soprattutto condiviso con il padre - di cui parla con Roger durante Dr. Linus.
A quando potrebbe risalire, dunque, una biforcazione che spieghi anche queste apparenti aporie? Un'ipotesi potrebbe essere quella secondo cui è l'apparire nel 1977 degli Ajira-4 (Jack, Kate, Sayid e Hurley) l'evento che fa divergere le due timeline: in quella non perturbata da questi ulteriori intrusi del futuro, sull'Isola Ben e il padre decidono di tornare sulla terraferma, Ethan viene anch'esso portato via - ma non in una situazione di emergenza - e Sawyer e Juliet vivono ancora per qualche tempo il proprio idillio. Almeno fino allo sprofondamento dell'Isola, che non è affatto detto sia legato all'esplosione di jughead - anzi, potrebbe essere relativamente recente, rispetto al 2004. Nella timeline originale invece va tutto come ci è noto, con la probabile non-esplosione della bomba che causa l'Incidente.

Questo modello ha il pregio di giustificare una migrazione soft dei personaggi che abbiamo visto off-island, ma ha anche il difetto di contrastare narrativamente con la scelta di dare risalto all'esplosione/non-esplosione di jughead, per tacere del fatto che lo skip-back che riporta nel 2008 i Losties non riguarda solo i 4 elementi perturbatori, bensì anche tutti gli altri viaggiatori che si erano stanziati nei dharmici anni settanta. L'asimmetria tra uno skip intenzionale - che seleziona gli Ajira-4 per spedirli nel 1977 - e degli skip casuali - indotti dal giro di ruota di Ben e interrotti da quello di Locke - perde di interpretabilità quando tutti sono riallineati da uno skip apparentemente intenzionale.
C'è un'ulteriore circostanza che poteva caratterizzare la sideways timeline rispetto a quella originale: gli incontri che Jacob ha con i protagonisti parevano avvenuti tutti nella timeline originale successivamente al 1977, e quindi sembrava non esserci traccia di Jacob nella sideways timeline (motivo a cui molti hanno attribuito una maggiore serenità dei personaggi). Orbene, già avremmo dovuto capirlo quando Sawyer ne parla a Jack durante The Incident (è successo un anno fa), ma ne abbiamo avuto conferma durante Recon (Alabama 1976): Jacob incontra Sawyer al funerale dei suoi genitori un anno prima della bomba. Questo può significare due cose: o Jacob è comunque presente nel passato di entrambe le timeline, oppure - se vogliamo una sideways senza Jacob - la biforcazione è ancora precedente. Purché le due timeline non siano addirittura - come alcuni sostengono - separate ab aeterno.

15 commenti:

  1. Come è evidente dal grafico qui sopra... ma non c'è nessun grafico. L'immagine non si carica.

    RispondiElimina
  2. Credo sia un tuo problema. Io lo vedo.

    RispondiElimina
  3. QUALCOSA DI PERSONALE

    Il principio di economia narrativa ha spinto gli autori (come si ricava anche dalla sinossi di Faramir, che mi ha oltretutto ricordato il modello della lavagna di “Doc Brown” in “Back to future”) a viaggiare su un “doppio binario”, che è una traccia tranquillamente percorribile/gestibile dallo spettatore di Lost.

    A parte il fatto che ciò di per sé non esclude la possibilità di un “multi-verso”, io sottolineerei il fatto che l’intreccio di Lost è il frutto di un lavoro di equipe che già in fase di concezione deve mediare più punti vista. Se poi consideriamo che la struttura narrativa di Lost fa ampiamente ricorso alla figura retorica della digressione (per quanto guidata da chiari parallelismi) ed è multi-centrica le cose si complicano notevolmente.

    E comunque, a mio avviso, come non è certo esista un unico punto di vista nello script, forse non esiste un unico punto di vista nemmeno nello spettatore. E’ esperienza quotidiana all’interno dei gruppi di ascolto/visione/discussione che Lost ha generato on/off web di come ognuno di noi veda nella Serie (chi alla ricerca di coerenza, chi di coesione, chi di imprevedibilità narrativa) qualcosa di personale.

    In definitiva, non sembra esistere quello che gli studiosi chiamano un narratore onnisciente, che sappia tutto e che magari ce lo segnali con bel filo rosso. E forse nemmeno uno spettatore medio (per quanto darwinianamente selezionato con il divenire delle seasons).
    Ma questo è forse il bello di Lost, così da non rimanere delusi se tutto non confluirà (come invece in “Ritorno al Futuro”) in un’unica (uni-verso) e rassicurante (happy end) time-line eterna.

    RispondiElimina
  4. Che strano... l'url dell'immagine che mi risulta è un https://mail.google.com... come se fosse un allegato di una mail.

    RispondiElimina
  5. Sì, il problema è quello e sicuramente non lo vedi se leggi il blog da un aggregatore di feed.
    Ho messo l'immagine in una nuova versione: chiedo scusa :)
    F.

    RispondiElimina
  6. Grazie mille! Adesso posso confondermi le idee... :-)

    RispondiElimina
  7. la seconda teoria non è possibile perchè senza quelli dell'ajira la madre di ethan sarebbe morta,avendola salvata appena arrivati,di conseguenza non sarebbe stata possibile la sua nascita...

    RispondiElimina
  8. @carloprimo in realtà a salvare Amy sono stati Sawyer, Juliet & co. appena arrivati nel 1974, non gli Ajira-4 nel 1977, che - a memoria - non hanno interagito granché con lei.
    In entrambe le versioni, ci tocca comunque ammettere la presenza di almeno alcuni Losties nel passato comune alle due timeline. Nella seconda ipotesi, però - senza Sayid - Ben non ha bisogno di essere salvato dagli Altri, e dunque tutta la sua storia successiva cambia (incluso il suo ruolo in una Purga che potrebbe benissimo non esserci stata).

    RispondiElimina
  9. splendido lavoro, Faramir!

    Io, al contrario, sto iniziando - come Jacob -a "dare i numeri"!
    Guardando le date degli accadimenti mi son messa a cercare un possibile comune denominatore.
    Mi sono accorta che questi avvenimenti accadono in date "doppie". Sono caratterizzate da un numero doppio.

    Il crash avviene il giorno 22.

    L'incidente avviene nel luglio (7) del '77.
    (a proposito del '77, io credo vi sia un collegamento con l'episodio "Enter 77". ma non voglio divagare oltremodo. gli accadimenti di questo episodio iniziano il giorno 7 dicembre 2004, giorno 77 di permanenza sull'isola)

    Credo sia possibile ipotizzare che il volo Ajira (sempre che quanto riportato dalla timeline di Lostpedia sia veritiero ... partendo da quanto riportato, ho fatto due conticini ... ) sia arrivato sull'isola il giorno 22 dicembre 2007.

    Così sono andata a vedere cosa fosse successo il 22 dicembre del 2004. Frank, Desmond e Sayid volano dall'isola alla Kahana. Durante il volo incontrano una tempesta e per Desmond hanno inizio i "viaggi". (lasciano l'isola il 22 ma "arrivano" sulla nave il 24 ...)

    22 e 77 sono multipli del numero primo 11.
    Aaron è nato, sull'isola, il 1 11 2004.
    (e al momento tutto fa supporre che Aaron, anche nella realtà sideways, venga alla luce in data 1 11 2004).
    Non paga di questo mio delirio ... l'altro bambino nato, sull'isola, viene al mondo nel luglio (7) del '77.
    Per quanto riguarda la bambina nata sull'isola, sappiamo che è nata nel Gennaio (1) del 1989. La data non è certa. La timeline di Lostpedia individua un range: tra il 6 ed il 20 Gennaio.
    Che Alex sia nata l'11 1 1989?

    Fine del delirio!

    RispondiElimina
  10. come diceva indy...LA X è il punto in cui scavare :)

    vorrei postare una mia riflessione sul valore del simbolo scelto per aprire il bivio narrativo della sesta stagione

    http://barzoinforma.blogspot.com/2009/11/di-v-y-x-scelte-e-agguati-prendere-il.html

    RispondiElimina
  11. ritornando al mio delirio numero numerico ... la somma delle cifre dell'ultima data rivelata, 1867, risulta essere 22!

    RispondiElimina
  12. In tutto questo però non mi tornano i conti..
    Se l'incidente è avvenuto in entrambe le timeline nel 1977 i video di orientamento dharma mi disorientano..
    Nel video della stazione cigno, Chang parla "dell'incidente", il suo aspetto è visibilmente più anziano di quello visto nel 1977 e il suo braccio sinistro è una protesi.
    Nel video della stazione perla invece ha un'aspetto molto simile a quello del 1977 e il suo braccio sinistro è sano.
    Alla fine del video si vede la data 1980.
    Se la perdita del suo braccio sinistro è dovuta all'incidente e qeusto è avvenuto nel 1977, come può averlo nel 1980?
    Questo mi fa pensare che forse l'incidente non è avvenuto in entrambe le timeline nello stesso anno, inoltre ci sono dei particolari in questa sesta stagione che parlando di tempo non combaciano.
    Per esempio i corpi nelle grotte ritrovati da Jack e Hurley, gli stessi corpi che Jack aveva già trovato e che erano stati rimossi, tempo prima che il bunker del cigno esplodesse, mentre questa serie inizia proprio con loro accanto al bunker esploso, due particolari che non collimano nel tempo.
    Altra cosa strana è l'accampamento di Clare, lo stesso accampamento della Rousseau, quello in cui Ben andò a rapire Alex, la culla, il remo..
    A me sembra quasi che l'isola al momento presenti particolari di diversi periodi e non capisco questo cosa dovrebbe farci capire..

    RispondiElimina
  13. Ciao CicciaPasticcia! L'anno (1980) si riferisce al copyright (del filmato, dei contenuti in esso mostrati, etc.). Non è l'anno di produzione dei video. Ora può essere che il video della stazione Perla sia stato realizzato intorno al 1977. Ma è possibile che sia stato utilizzato, come materiale informativo, anche in anni successivi.

    Ho controllato e su Lostpedia danno informazioni "inesatte". Nella pagina dei filmati Dharma utilizzano il termine "made" e riportano l'anno, appunto il 1980.
    Non è però possibile affermare che siano stati realizzati nel 1980. Perchè il riferimento (dell'anno) è relativo al copyright, quindi vuol dire che per tutto l'anno 1980 i contenuti di quei filmati sono soggetti alle normative riguardanti il diritto d'autore.

    Credo quindi che il video riguardante la stazione Swan sia stato "rifatto" in seguito all'Incidente. [Il filmato "Swan" riporta la dicitura "3 of 6". Mentre quello della stazione Pearl "5 of 6".]Probabilmente il filmato originario (Swan Station), vista la segretezza della stazione, riportava informazioni stringate (esempio: study and manipulate the "unique electromagnetic fluctuations").

    RispondiElimina
  14. la faccenda dei corpi nella grotta ... effettivamente i corpi erano stati separati. Ora sono di nuovo insieme ... chissà!
    Visto comunque il recente errore di "continuità" (la data sbagliata dell'ecografia di Claire) è anche possibile ipotizzare che "qualcuno" non abbia eseguito bene il proprio lavoro.
    Certo è che Lighthouse - episodio durante il quale abbiamo rivisto i corpi - è successivo a "What Kate does" (l'errore della data è avvenuto in questa puntata) ... mi auguro quindi che dopo un simile erroraccio abbiano controllato che, anche in successivi episodi, non vi fossero "svarioni" ...

    RispondiElimina
  15. Grazie Virginia, effettivamente non avevo considerato il copyright, ho rivisto la puntata recentemente e mi ero concentrata solo sulla data..

    RispondiElimina

Lettori fissi